under armour logo
Nel 1996 Kevin Plank, padre di Under Armour e allora capitano degli special team della University of maryland ,trasformò un’idea nata sui campi di football, in un’industria che cambiò radicalmente la concezione di sportswear.

Under Armour significa infatti “sotto la corazza” ad indicare il primo indumento, di di quello che ormai è un campionario di ben 8000 articoli, che avrebbe semplificato la vita dei giocatori di football americano per sempre, realizzato nell’innovativo tessuto Armour HeatGear® ebbe il nome di #0037.

I nuovi tessuti creati da Under Armour, permettono infatti di gestire al meglio, in qualsiasi condizione climatica, la termoregolazione corporea e, con essa, la performance atletica.

Inizialmente Plank realizzò i suoi primi esperimenti nella cantina della casa di sua nonna a Washington DC ed iniziò il commercio viaggiando su e giù per la East Coast con la sua automobile, realizzando già alla fine del 1996 un primo capitale di 17.000 dollari.

Alla fine del 1998, Plank potè finalmente abbandonare la cantina della nonna per trasferirsi nel primo grande stabilimento Under Armour a Baltimora, tutt’ora sede centrale della società.

Da allora la società continua a innovare l’offerta nel mercato dello sportswear, producendo capi sportivi e casual che coprono le esigenze di ogni atleta, in ogni condizione, e sostenendo importanti team internazionali nel loro percorso d’eccellenza.

Da oggi Under Armour ci onora con una partnership dedicata agli utenti di Le Fitchef, faremo del nostro meglio per dimostrarci all’altezza.

Facebook Comments
Commenti disabilitati su Under Armour performance ed eccellenza

Comments are closed.