La torta proteica al cacao è un dolce sofficissimo , uno dei miei preferiti, mi piace offrirlo agli amici che rimangono sempre increduli quando  rivelo loro che si tratta di un dolce “dietetico”. Adattissima alla colazione e al post workout si accompagna a meraviglia a coulis di frutta e farciture leggere, qui nella foto è accostata a cuffi di yogurt greco dolcificato e aromatizzato alla vaniglia.

Occorrono:
-3 scoop di whey neutre
-90 grammi di farina integrale
-30 grammi di cacao magro di ottima qualità
-dolcificante a piacere
-60 grammi di applesauce  ( la ricetta qui )
-250 ml acqua minerale
-qualche goccia di aroma di vaniglia
-un cucchiaio di aceto, e un cucchiaino di bicarbonato di sodio che fungeranno da agenti lievitanti ( il sapore dell’aceto scomparirà durante la cottura)
-un pizzico di sale

le dosi sono per uno stampo  antiaderente di 22 cm di diametro ( o uno quadrato da 20 cm)

Versare in una ciotola le proteine, la farina ,  il dolcificante, il cacao , il sale e il bicarbonato e mescolare con un cucchiaio, al centro versare  l’applesauce, l’aceto, gli aromi e l’acqua, e con una frusta a mano amalgamare tutti gli ingredienti velocemente.
L’impasto della torta proteica al cacao a questo punto potrà apparire piuttosto liquido, ma abbiate fede…

Cuoce in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.

Note:
– fatela raffreddare nello stampo prima di sformarla

Facebook Comments
18 Comments

18 Comments on Torta proteica al cacao

  1. alice cocchini
    27 giugno 2014 at 12:49 (3 anni ago)

    buongiorno, ho scoperto da poco questo blog e sto curiosando un po’… vorrei chiedere se è possibile sostituire la farina integrale (vorrei evitare il glutine) e la farina d’avena, quando prevista (sono intollerante), con farina di riso. grazie!

  2. Noe P
    23 giugno 2014 at 18:33 (3 anni ago)

    marca e nome del prodotto ?

  3. Andrea Balestrini
    23 giugno 2014 at 16:28 (3 anni ago)

    Un’altra particolarità di queste pro (che prima mi sono scordato di scrivere) è che sono finissime, a differenza delle precedenti che erano molto voluminose e morbide

  4. Andrea Balestrini
    23 giugno 2014 at 16:28 (3 anni ago)

    Un’altra particolarità di queste pro (che prima mi sono scordato di scrivere) è che sono finissime, a differenza delle precedenti che erano molto voluminose e morbide

  5. Noe P
    23 giugno 2014 at 14:51 (3 anni ago)

    Ciao Alessandro, non mi è mai capitato nulla del genere, potrebbe dipendere dalla creatina o da altri elementi aggiunti alle proteine che potrebbero aver reagito con la temperatura o altri ingredienti, che peccato :/

  6. Andrea Balestrini
    23 giugno 2014 at 14:44 (3 anni ago)

    Ciao vorrei chiederti una cosa.
    Questo non [ il primo dolce che faccio con le whey (ho gia fatto muffins, biscotti e pancakes) ma è il primo che faccio con delle proteine arricchite di creatina.
    L’aspetto della torta non è per niente male ma al tatto sembra gelatina (di solito negli altri dolci l’impasto è molto denso e secco). Inoltre in tutti i dolci preparati precedentemente era presente un leggero retrogusto acido-piccante, mentre in questa torta quel gusto è molto presente.
    Può essere che la creatina abbia modificato così tanto il gusto?

  7. Anonymous
    13 aprile 2014 at 15:09 (4 anni ago)

    ahahah….ottima risposta..
    queste persone che leggono sul web certi termini di cui non sanno probabilmente nemmeno il significato, e poi lo riportano in giro tutti allarmati, mi fa un po ridere..
    ma devo ammettere che la risposta è stata tecnicissima.. non so cosa ci abbia capito il suddetto fenananina 🙂
    ottimo blog comunque

  8. Noe P
    2 febbraio 2014 at 12:02 (4 anni ago)

    Ciao Coleman 😀
    potrebbe dipendere dal tipo di farina in effetti, la prossima volta prova ad aggiungere 50 grammi di yogurt greco, oppure porta la quantità d’acqua a 260 ml. La prossima settimana ho in programma di pubblicare una nuova versione di torta proteica al cacao, sono certa che ti piacerà 🙂

  9. coleman
    2 febbraio 2014 at 11:20 (4 anni ago)

    Ciao, ho fatto la torta sostituendo la farina d avena con quella integrale e il risultato è stato una torta molto secca al palato nonostante una cotura di soli 25 minuti. Dici che questo risultato da imputare alla farina integrale?

  10. Noe P
    17 gennaio 2014 at 12:32 (4 anni ago)

    Ciao Falco,
    benvenuto e grazie per la domanda, che , ti confesso, attendevo da molto tempo.
    Intuisco dal tuo interrogativo che tu non abbia ben chiara la definizione di “denaturazione” e, temo, neanche quella di “proteina”. Sebbene la sede non sia delle più appropriate, mi sforzerò, pur dovendo rinunciare al necessario ausilio di supporti visivi, di fornirti gli elementi essenziali che dovrebbero chiarirti alcuni concetti di base.
    Le proteine sono costituite da catene di amminoacidi, la sequenza elementare di tali aminoacidi è detta struttura primaria.
    Le diverse proteine possono assumere differenti conformazioni spaziali note come struttura secondaria, terziaria e quaternaria, che consentono alle proteine stesse di svolgere le più svariate funzioni all’interno degli organismi ( perché immagino tu sappia che le proteine non sono solamente delle gustose polveri utili ad integrare l’alimentazione dei BB, vero? )
    La denaturazione modifica queste strutture senza rompere i legami tra gli amminoacidi, quindi senza modificarne né la composizione, né la sequenza amminoacidica.
    La denaturazione delle proteine non ne inficia assolutamente il valore nutrizionale, al contrario, “semplificandone” la struttura conferisce loro maggior digeribilità, è bene anche sottolineare che questo processo non è indotto solamente dal calore, ma anche dagli acidi e dagli enzimi digestivi presenti nel tuo pancino. Trovo dunque ingiustificato l’allarme intorno a questo argomento.
    Per quanto concerne la presunta dispersione di sostanze tossiche da parte delle proteine sottoposte a calore non so davvero come tu possa ricondurre la presenza di fenilalanina ( non fenanalina) che è un amminoacido essenziale, alla produzione di aspartame da parte dell’organismo. La fenilalanina è naturalmente presente anche in carne, pesce e uova, a meno che un soggetto non soffra di fenilchenoturia, e mi auguro che non sia il tuo caso, non ha nulla da temere da questa sostanza.
    Nella speranza di aver fatto luce sui tuoi dubbi, ti auguro una splendida giornata.

  11. falco
    17 gennaio 2014 at 9:48 (4 anni ago)

    Ciao una domanda ma le proteine in polvere una volta cotte non si denaturano ? Inoltre contenendo fenanalina

  12. falco
    17 gennaio 2014 at 9:47 (4 anni ago)

    Ciao una domanda ma cuocendo le proteine non si denaturano ? Inoltre lasciano andare sostanza tossiche come l apartame

  13. carmen maira
    17 dicembre 2013 at 16:54 (4 anni ago)

    Cucino da anni e non sapevo più che sperimentare, mi stavo annoiando.
    La tua cucina è uno splendido mondo tra dukan, zona e veg. BRAVISSIMA

  14. Noe P
    5 dicembre 2013 at 12:10 (4 anni ago)

    Ciao Micol, grazie per i complimenti 😀
    Frulla pure i fiocchi d’avena nel frullatore, eventualmente setacciali per ottenere una texture più leggera, lo faccio spesso anche io 🙂

  15. Micol Dell'Oro
    5 dicembre 2013 at 11:58 (4 anni ago)

    Ciao!
    Per la farina di avena posso semplicemente tritare in un frullatore i fiocchi d’avena che ho in casa?
    Comunque complimenti per il blog! Davvero ricco di ricette interessanti!

  16. Fuly
    7 novembre 2013 at 17:26 (4 anni ago)

    Grazie mille sperimento al più presto e ti faccio sapere

  17. Noe P
    6 novembre 2013 at 14:43 (4 anni ago)

    ciao Fulvia, la ricetta è stata bilanciata per ottenere un dolce soffice anche con le whey , per quanto riguarda la farina puoi sostituirla con 80 grammi di farina di ceci e 10 di crusca fine 🙂

  18. Fuly
    6 novembre 2013 at 14:12 (4 anni ago)

    Ciao, complimenti per il blog bellissimo e ricchissimo di idee, ti chiedo cortesemente non avendo la farina di avena con cosa posso sostituirla ? con la crusca macinata più fine, in che proporzione? oppure in casa ho la farina di quinoa o di ceci.
    Per le proteine ho le Whey proteine del siero del latte, mi avevi detto che sono migliori per preparazioni a senza cottura o con cottura breve oppure di aggiungere un pò di applesauce in più eventualmente quanta? Grazie mille Fulvia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*