quest bar fatte in casa
Vi sarete certamente già imbattuti in numerose versioni delle quest bar homemade,quasi sicuramente su testate d’oltreoceano, e avrete notato che ognuna di queste ricette prevede l’ultilizzo dello sciroppo di Vitafiber, prodotto sicuramente interessante, ma che per motivi che sfuggono alla nostra comprensione, non è ancora disponibile in Europa.
Non mi è sembrata una buona ragione per non provare a fare da me le Quest Bar con il Vitafiber in polvere, gentilmente messoci a disposizione da Bulkpowders.
Prima che me lo domandiate: non è possibile sostituire questo ingrediente con dolcificanti alternativi, ho provato a riprodurre lo stesso procedimento con lo xilitolo, l’eritritolo e la stevia, ottenendo risultati insoddisfacenti, ma se li avete in casa, nelle altre pagine di questo blog troverete numerose alternative di utilizzo per questi validissimi prodotti.
Le dosi per le Quest bar fatte in casa con vitafiber in polvere sono per una barretta, moltiplicateli a vostro piacimento e aggiungete gli aromi e gli ingredienti che meglio si adattano al vostro fabbisogno nutrizionale e al vostro gusto.
Cominciamo.

 

Quest bar fatte in casa con vitafiber in polvere : ingredienti per una barretta

30 g di Vitafiber in polvere Bulkpowders
30 g di proteine del tipo e del gusto che preferite ( vi consiglio di usare una base delicata come la Vaniglia di Bulkpowders, così da poterle personalizzare senza creare gusti troppo bizzarri)
10 ml di acqua ( è importante che questo quantitativo sia preciso, onde evitare di ottenere uno sciroppo troppo liquido o troppo denso, difficile da lavorare)

In una piccola padella antiaderente versate l’acqua e il Vitafiber in polvere, mescolate rapidamente con l’aiuto di un cucchiaio di legno o di una spatola in silicone resistente al calore per evitare di graffiare il fondo. Personalmente preferisco il secondo strumento perché, oltre a non rovinare il fondo delle padelle, resiste alle contaminazioni batteriche ( il legno invece, per sua natura, assorbe e trattiene elementi organici) e consente di raccogliere fino all’ultima briciola di ogni alimento.
Accendete la fiamma, tenetela al minimo e fate schigliere il Vitafiber sempre mescolando.
Quando il composto inizierà a produrre delle bollicine, continuate a mescolare per circa 30 secondi, trascorso questo tempo, versando su un piattino una goccia di liquido, questo filerà un pochino. Il vostro sciroppo è pronto.
Spegnete la fiamma, attendete un paio di minuti che la temperatura scenda e versate lo sciroppo di Vitafiber in una ciotola in cui avrete già preparato le vostre proteine in polvere.
Iniziate a mescolare, prima con la spatola, poi, appena la temperatura lo consentirà, con le mani. Sarebbe il caso che indossiate dei guanti adatti alla manipolazione del cibo, il composto sarà davvero molto appiccicoso a questo punto!
Quando sciroppo e proteine si saranno condensati in una massa malleabile e omogenea, spostate il composto su un piano di lavoro, possibilmente ricoperto da carta da forno e dategli la forma di una barretta.

Se avete preparato un quantitativo di impasto sufficiente per più barrette, sarebbe meglio coprirlo con un secondo foglio di carta da forno e aiutarsi con un mattarello, così da ottenere uno spessore omogeneo ( e un aspetto migliore). RIfilate i bordi e incartatele una ad una con stagnola o pellicola, e riponetele in frigo fino al momento di consumarle.

Ok, questo è il procedimento per una barretta semplice, che avrà il gusto delle proteine che avrete scelto, ma le possibilità di personalizzazione sono infinite, basterà aggiungere gli altri ingredienti alle proteine in polvere prima di versare lo sciroppo.
Ecco qualche suggerimento per creare le vostre Quest bar fatte in casa con vitafiber in polvere dal gusto esclusivo:

-Semi di baccello di vaniglia ( considerate un quarto di baccello per barretta)
-Bacche di goji o cranberries essiccati
-Scaglie di cioccolato extrafondente
-Cocco essiccato
-Frutta secca tritata a piacere ( potreste preparare dei Quest bon bon da rotolare nella granella di nocciola o pistacchio)
Burri di frutta secca a piacere
-Cereali soffiati
-Cacao
-Granella di meringa senza zucchero ( per queste potrei uccidere)
-Pezzetti di chips di mela senza zucchero

quest bar fatte in casa mandorlequest bar goji berry cranberriesquest bar sugarfree meringue

e, quando il clima lo consentirà, ricopritele di cioccolato…
Insomma, l’unico limite è la fantasia, sono impaziente di vedere le vostre, pubblicatele pure sulla pagina e sul gruppo di Le Fitchef.

Facebook Comments
11 Comments

11 Comments on Quest bar fatte in casa con vitafiber in polvere

  1. lefitchef
    27 maggio 2016 at 18:42 (1 anno ago)

    Ciao Giorgia, tutte le barrette fatte a mano, essendo create in ambiente non esattamente sterile e prive di conservanti, vanno sempre conservate in frigorifero, o in freezer se la loro struttura lo consente 🙂

  2. giorgia
    25 maggio 2016 at 17:04 (1 anno ago)

    ciao ! queste barrette come si conservano ? sempre in frigo come quelle nutchoc oppure possono stare a temperatura ambiente ?
    grazie mille !

  3. lefitchef
    18 aprile 2016 at 21:59 (2 anni ago)

    la parte lipidica dipende dal tipo di extra che aggiungerai Fabri, comunque sì, il tuo ragionamento è corretto

  4. Bizzio
    8 aprile 2016 at 12:26 (2 anni ago)

    Ciao, il vitafiber di MP ha 95g di carboidrati, ma di cui 90 di fibre. In un certo senso dovrei contare solo 5 grammi di carboidrati su 100, essendo gli altri fibre?

    Lo stesso discorso si può applicare alle questbar e alle altre barrette low-carb? Ad esempio nelle quest ci sono mediamente 22g di chos, ma 17 di fibre. Mangiandone una è come se assumessi solo 5 grammi di carboidrati giusto? Pensandola in questo modo si arriverebbe a concludere che possano essere considerati uno spuntino proteo-lipidico?

  5. lefitchef
    12 settembre 2015 at 13:46 (2 anni ago)

    Ciao Sara, puoi optare per una copertura al cioccolato, aggiungere farina di cocco, mandorle, nocciole, aggiungere uvetta,datteri o altra frutta essiccata, anche se la versione che va per la maggiore è quella con gli Oreo 😀
    Poi dipende sempre dai tuoi macros, ma la scelta è vastissima 🙂

  6. sara
    11 settembre 2015 at 14:12 (2 anni ago)

    Come posso aumentare la quota di carboidrati in queste barrette dato che ne il vitafiber ne le mie proteine ne hanno? Pensavo forse di coprirle cn del cioccolato extrafondente o cn le chips di banana….insomma un consiglio per rimanere nei macro “ideali”. Grazie!

  7. lefitchef
    30 luglio 2015 at 16:19 (2 anni ago)

    <3

  8. Valentina
    22 luglio 2015 at 22:20 (2 anni ago)

    😉 grazie

  9. lefitchef
    22 luglio 2015 at 15:29 (2 anni ago)

    ah, ovviamente dovrai anche aggiungere i macros di eventuali extra :*

  10. lefitchef
    22 luglio 2015 at 15:27 (2 anni ago)

    I carbo del vitafiber non sono altro che fibre solubili, i valori nutrizionali li ottieni sommando quelli del vitafiber a quelli delle proteine che sceglierai di impiegare,e dividendo per le opportune proporzioni, sono tutte diverse, non posso darti un numero certo 🙂

  11. Valentina
    20 luglio 2015 at 21:29 (2 anni ago)

    Ciao! Io mangio le Quest, ma mi “spaventano” i carboidrati del vitafiber…queste homemade bars che valori nutrizionali hanno? (Così le paragono alle Quest)
    Grazie!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*