Non rabbrividite, l’ingrediente segreto per la perfetta riuscita di questa ricetta senza farine, senza glutine e in zona andare a raccoglierlo nell’orto.
Ma anche il supermercato di fiducia può andar bene.
Questi  insoliti, quanto irresistibili brownies di zucchine, senza glutine e in zona vi permetteranno uno strappo alla dieta, senza minare l’equilibrio nutrizionale conquistato con tanta fatica.

Una porzione, equivalente a un cubetto da 35 grammi circa, contiene infatti solo 56 calorie e 2,1 grammi di carboidrati.

Le dosi sono per una teglia quadrata di 24 cm di lato.

Brownies di zucchine senza glutine e in zona , ingredienti:

300 g di zucchine  ( preferite quelle più piccole)
100 g di burro d’arachidi ( quello di BulkPowders contiene esclusivamente arachidi)
1 uovo intero e un albume
40 g di cacao amaro in polvere
essenza di vaniglia
mezzo cucchiaino di lievito per dolci
dolcificante a basso IG a piacere

Preriscaldate il forno a 180°C
Lavate, spuntate e tagliate a tocchetti le zucchine, che triterete nel frullatore o nel mixer.
Con le fruste a mano sbattete le uova con il dolcificante a basso IG, l’essenza di vaniglia e il cacao in polvere.
Aggiungere il burro d’arachidi a temperatura ambiente e le zucchine tritate.
Solo dopo che gli ingredienti saranno ben amalgamati, aggiungete il lievito, incorporatelo bene per evitare grumi e versate il mix per i brownies di zucchine senza glutine nella teglia, precedentemente unta con olio spray.
Infornate per circa 45 minuti.
Aspettate che i brownies senza glutine siano perfettamente freddi prima di sformarli e tagliarli a cubetti.
I brownies senza glutine si conservano per una settimana in contenitore ermetico.

 

Facebook Comments
8 Comments

8 Comments on Brownies di zucchine senza glutine

  1. Noe P
    12 aprile 2014 at 19:24 (3 anni ago)

    Rieccomi Fulvia,
    scusa se in questi giorni ti rispondo con grande ritardo ma sono in giro per congressi.
    Come dicevo ad una ragazza che mi ha fatto la stessa domanda sulla pagina facebook, questa è una ricetta che viene benissimo con tutti i grassi buoni, quindi via libera alla pasta di mandorle o nocciole, a quella realizzata con i semi di zucca o di sesamo e con qualunque seme oleoso che si abbia a disposizione ( in questo periodo la preparo sostituendo il burro d’arachide con l’equivalente in peso di polpa di avocado ed è favolosa), Per quanto riguarda il dolcificante non so proprio regolarmi con lo zucchero perché non lo uso da molti anni, ma ti assicuro che per questa ricetta tre cucchiai di buon miele ( un normalissimo millefiori va bene) si legano meravigliosamente alle zucchine ( prova ad aggiungerne una goccia alla solita omelette di zucchine e te ne innamorerai, ne basta davvero pochissimo, ma che sia ben amalgamato)
    Fammi sapere, a presto :*

  2. Anonymous
    12 aprile 2014 at 6:30 (3 anni ago)

    FATTA….veramente buona….Noe vorrei passare la ricetta ad una amica
    che utilizza ingredienti comuni di facile reperibilità in un paesino come quello in cui vivo,
    quindi ti chiedo il burro di arachide lo può sostituire con la stessa quantità di nocciole o mandorle
    tritate a pasta?…per il dolcificante cosa le consiglio? lei di solito utilizza il comune zucchero semolato
    che quantità consigli? Grazie mille sempre. Buona giornata Fulvia

  3. Anonymous
    10 aprile 2014 at 18:18 (3 anni ago)

    Grazie mille sperimento e ti dico

  4. Noe P
    10 aprile 2014 at 12:47 (3 anni ago)

    Ciao Fulvia, che bello rileggerti 🙂
    90 g andranno benone, montalo con le uova e aggiungilo al resto

  5. Anonymous
    10 aprile 2014 at 12:25 (3 anni ago)

    Ciao Noe, vorrei provare la ricetta per dolcificare cosa consigli?
    se uso il sukrin, che quantità mi consigli usare?
    Grazie mille Fulvia

  6. Noe P
    9 aprile 2014 at 12:18 (3 anni ago)

    ciao Bietolin@, ottima idea, credo che non serva neanche prolungare la cottura utilizzando lo yogurt greco, fammi sapere del risultato 🙂

  7. Bietolin@
    9 aprile 2014 at 11:26 (3 anni ago)

    Se cambio il burro d’arachidi con dello yogurt greco oppure Philadelphia Balance questa ricetta è perfetta anche per me e per la mia dieta Dukan, devo provare, assolutamente!!
    Sembrano davvero golosissimi, slurp :-p

  8. Araba Felice
    8 aprile 2014 at 13:03 (3 anni ago)

    Non mi stupisco affatto, le zucchini sono usate anche in burrose e zuccherose torte americane per conferire una consistenza senza pari 😉

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*