I bigoli nobili di Sgambaro sono probabilmente la migliore pasta che assaggerete mai.
I bigoli nobili nascono dalla tradizione veneta e prendono il nome dalla pressa impiegata nel processo di trafilatura. Creati dalla migliore semola dei campi Sgambaro, hanno un colore e una consistenza più intensi degli altri formati della stessa marca. La superficie di ogni bigolo è ruvida e porosa, molto più di quanto non si riscontri nelle paste tradizionali. Nel 1925 Tullio Sgambaro era noto in Veneto per le sue specialità culinarie e nel 1947 fondò il primo stabilimento Sgambaro presso Cittadella. Negli anni 60 i suoi figli lavorarono all’espasione dell’azienda aggiungendo mulini propri. La tradizione di famiglia si estende fino ai giorni nostri, i nipoti di Tullio oggi portano avanti la compagnia, con lo stesso rispetto per l’ambiente e le materie prime e una ricerca continua in termini di gusto, innovazione e risparmio energetico, impiegando esclusivamente grano duro italiano certificato.
Oggi, per il terzo appuntamento con Sgambaro, ho scelto un classico della mia tavola in questa stagione, scegliete i funghi che preferite, che siano raccolti da esperti, mi raccomando, per gli inesperti c’è il supermercato, puliteli con cura e godetevi il risultato

pasta-1330541_1920

Bigoli nobili al profumo d’autunno

ingredienti per 4 persone:

1 confezione di Bigoli Nobili Sgambaro
300 g di funghi a scelta ( per me champignon e porcini)
1 piccolo scalogno
1 spicchio d’aglio
due cucchiai di olio extravergine d’oliva
sale iodato e pepe nero macinato fresco
prezzemolo fresco

Pulite i funghi con un panno morbido, leggermente inumidito, avendo dura di eliminare tutta la terra, rimuovete le eventuali parti rovinate e affettate grossolanamente il resto.
In una padella dal fondo pesante fate scaldare l’olio, aggiungete lo scalogno tritato finemente, lo spicchio d’aglio e fate appassire un minuto.
A questo punto abbassate la fiamma al minimo e aggiungete i funghi, mescolate vivacemente e, mentre cuociono, lessate i bigoli nobili in abbondante acqua salata.
Scolateli al dente e fateli saltare per due minuti nella padella, insieme ai funghi, aggiungendo eventualmente uno o due cucchiai di acqua di cottura.
Una spolverata di pepe nero e di prezzemolo tritato al momento aggiungeranno il tocco finale al vostro piatto fumante di bigoli nobili al profumo d’autunno

bigoli-nobili

Facebook Comments
0 comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*